Miele di acacia: proprietà, benefici e guida

Il miele di acacia ha una storia antichissima, veniva infatti impiegato da Egizi, Greci, Romani, Arabi e Indiani come dolcificante molto prima della scoperta dello zucchero. Ecco una guida per scegliere un miele di acacia di qualità con tante proprietà e benefici per l’organismo.

In Italia il Miele di acacia si produce in Piemonte, Lombardia, Marche

Miele di acacia: come si produce

Il miele di acacia è sicuramente il più noto fra tutti i mieli. Viene prodotto dalle api sui fiori di robinia pseudoacacia e per questo alcune volte lo potete trovare con il nome di Miele di robinia.

Sarà per la sua particolare dolcezza che lo rende buonissimo semplicemente spalmato sul pane ma anche per il suo sapore neutro risulta molto indicato per dolcificare tè e tisane al posto dello zucchero. E’ sicuramente un miele molto gradito anche ai bambini.

Quando prodotto ancora in maniera artigianale varia per qualità e purezza di anno in anno proprio perché influenzato dai fattori climatici.

Miele di acacia caratteristiche distintive

Rientra nella dalla tipologia di mieli dai sentori delicati insieme al miele di sulla e asfodelo. Il miele di acacia ha una grande capacità di dolcificare.

Consistenza: tende a rimanere liquido per un lungo periodo
Colore: chiaro, trasparente
Sapore: molto dolce, delicato;  aroma vanigliato, di confetto.

Più si presenta chiaro, quasi trasparente, è più è un miele di acacia in purezza. In annate particolarmente avverse dal punto di vista climatico, come ad esempio la primavera del 2014 oppure 2017, può accadere che abbia un colore paglierino per la presenza di altre fioriture. Questo non preclude la bontà del miele e anzi spesso è un fattore che indica l’artigianalità della produzione.

Miele di acacia proprietà e benefici del miele grezzo

Quando grezzo è un ottimo energizzante naturale in quanto ricco enzimi e di fruttosio facilmente assimilabili dall’organismo. Rappresenta un’ottima alternativa allo zucchero e altri dolcificanti naturali.

La tradizione popolare attribuisce al miele di acacia proprietà detossificanti per il fegato ed effetti lassativi.

Leggi anche: 10 benefici del miele grezzo documentati da studi scientifici

Come scegliere un miele di acacia di qualità

Molte persone, tra cui tante mamme che utilizzano il miele di acacia per la colazione e merenda dei bambini, ci chiedono consigli su come scegliere un miele di acacia genuino, naturale e sano.

Sulla base della nostra esperienza e delle informazioni che ci trasmettono bravissimi apicoltori biologici, ecco alcuni punti da tenere bene a mente quando scegliete il vostro miele di acacia (naturalmente vale anche per gli altri tipi di miele):

  • miele italiano: in commercio si trova miele di acacia miscelato (con provenienza da vari paesi, anche extra UE, es. Cina, Argentina, Brasile che sono tra i maggiori produttori mondiali).
  • mieli artigianali: preferite i mieli artigianali per avere la certezza di un miele non miscelato.
  • grezzo: molto spesso i mieli vengono sottoposti a pastorizzazione oppure riscaldamento, con conseguente perdita di tutte le proprietà originarie.
  • più fresco possibile: verificate sempre l’anno di produzione. Un miele più è fresco e più mantiene intatte le sue qualità organolettiche e soprattutto quelle nutrizionali.

Viene raccolto in molte regioni italiane. La particolarità è che ogni miele di acacia ha delle sfumature di profumi e sapori differenti a seconda della zona di produzione.

Miele di acacia biologico

Il miele convenzionale può essere contaminato con pesticidi e anche OGM, senza che questo venga specificato nell’etichetta. Acquistando un miele biologico di qualità avrete la sicurezza che gli alveari non sono trattati con agenti chimici.

Zona di raccolta: preferite mieli raccolti in parchi e riserve naturali, valli alpine e appenniniche, lontano da coltivazioni intensive e aree industriali.

Su The Honeyland.com abbiamo selezionato la più grande varietà di mieli di acacia italiani biologici raccolti in paesaggi unici e incontaminati: in Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana e Marche.

Ricette sane con miele di acacia (senza forno)

Ideale come dolcificante nelle bevande: tisane e infusi, nel latte, caffè oppure bevande rinfrescanti.

Trova un ottimo abbinamento nella preparazione di creme spalmabili con miele grezzo: con cacao, nocciole, pistacchio e mandorle. Molto più sane rispetto ai prodotti industriali in commercio, che contengono grosse quantità di zuccheri raffinati (anche se naturali).

Ecco alcune idee dove utilizzare il miele di acacia grezzo senza riscaldarlo.

  • Abbinamenti con formaggi freschi: formaggio caprino, ricotta
  • Salse agrodolci: Salmone marinato con salsa di senape al miele di acacia
  • Semifreddi e gelati

Per approfondire:

> Creme spalmabili sane: gli ingredienti da evitare anche nelle versioni bio
> Gelato al pistacchio di Bronte con miele bio
Semifreddo al torrone sardo alle mandorle e crema al miele
> Dolce al cacao senza uova – con crema di miele e mandorle

 

Ultimo aggiornamento: 20 Giugno 2016

 

 


Quanto ti è stato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (27 voti, media: 4,63 su 5)
Loading...

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0