Integratori vitaminici naturali: 3 migliori alternative alle vitamine sintetiche

Se assumi regolarmente integratori vitaminici per il benessere devi sapere che le vitamine create dalla Natura in alcune piante si dimostrano essere di gran lunga superiori rispetto ai comuni integratori preparati in laboratorio.

Integratori vitaminici naturali e sintetici: come scegliere

Sia negli Stati Uniti che in Europa più del 50% delle persone utilizzano regolarmente integratori alimentari (vitamine, minerali, etc.). In Europa il consumo più grande si registra in Italia dove, secondo una ricerca Gfk Eurisko, il 75% degli italiani afferma di utilizzare, almeno una volta all’anno, un prodotto integratore alimentare per migliorare o mantenere il benessere personale. [1]

Un’indagine recente pubblicata su Plos One e coordinata dall’Università degli Studi di Milano rileva invece che il 18,8% degli europei utilizza almeno un integratore alimentare a base vegetale (con almeno 1 componente di origine botanica).

Integratori vitaminici naturali: in breve

1. Gli integratori multivitaminici sintetici sono sicuri?

La maggior parte degli integratori vitaminici contengono spesso SOLO principi attivi sintetici. Per la loro particolare composizione la bio-disponibilità di questi integratori vitaminici è molto ridotta, anche se sono dosaggi alti di vitamine, diminuendone di molto il loro effetto.

Inoltre in realtà l’organismo umano non riesce a individuarle come benefiche e di conseguenza non le utilizza nei processi metabolici: la maggior parte viene eliminata dall’organismo oppure viene stoccata a livello del fegato.Integratori vitaminici naturali e sintetici: vitamina C struttura energetica

Molti studi recenti confermano l’ipotesi che le vitamine A, E, C prodotte in laboratorio così come anche molti integratori vitaminici sintetici non abbiano nessun effetto nella prevenzione del cancro, di malattie cardiovascolari o altre patologie. [2]

Uno studio sul consumo di integratori alimentari antiossidanti pubblicato sul Journal of American Medical Association spiega invece come le vitamine sintetiche possano aumentare il rischio di mortalità.

2. Integratori vitaminici naturali

Gli integratori vitaminici naturali vengono spesso commercializzati con questo nome in quanto contengono alcuni principi attivi naturali (di origine vegetale oppure animale). Nella scelta di un integratore naturale si dovrebbero guardare con attenzione sia la quantità che la qualità delle materie prime:

  1. Le sostanze naturali attive: devono essere presenti in proporzione di almeno il 95%
  2. Gli ingredienti ARTIFICIALI hanno funzione di addensanti, solventi (propilene glicol), edulcoranti, conservanti e coloranti. Possono creare anche effetti collaterali soprattutto nelle persone più sensibili e nei bambini.

Integratori vitaminici quali sono i migliori? Gli esperti indipendenti sono unanimi nel riconoscere che la soluzione migliore sarebbe quella di assumere tutti i nutrienti necessari dagli alimenti. Ma come è possibile oggi, quando tutti gli alimenti, altamente inquinati con sostanze chimiche, sono diventati anche così poveri di nutrienti?

Esistono ancora alimenti con un alto valore nutritivo e nutraceutico: provengono da piccole produzioni da agricoltura biologica.

3. Integratori di Vitamine da super alimenti crudi (raw)

Per utilizzare le vitamine presenti negli “integratori classici” l’organismo ha bisogno di molti enzimi e minerali naturali. Se questi sono carenti in noi allora l’assorbimento delle vitamine è molto basso, quindi l’integratore perde in realtà gran parte della sua efficacia.

Integratori vitamine e sali minerali naturali. Nei nutraceutici naturali lavorati a freddo e quelli non sottoposti a temperature sopra 35°C (raw) le vitamine, i minerali e gli enzimi sono presenti naturalmente in una proporzione molto bilanciata.

In questo modo si apportano vitamine preziose, soprattutto il “gruppo B” e le vitamine antiossidanti (A, C, E) indispensabili per il funzionamento ottimale dell’organismo. Inoltre questi nutraceutici naturali sono una fonte preziosa per la produzione di energia senza appesantire il fegato o i reni.

  • Forniscono energia generale.
  • Sul sistema nervoso hanno un effetto calmante naturale in depressioni e irritabilità.
  • Sostengono il metabolismo degli zuccheri, dei grassi e delle proteine.
  • Sostengono il benessere della pelle e dei capelli.

1. Miglior integratore di vitamina B: il polline “deumidificato a freddo”

Uno dei nutraceutici che ci regala la Natura è il Polline di api, ricco di tante sostanze nutritive benefiche per l’organismoIl polline raccolto dalle api contiene 12 vitamine essenziali per lo sviluppo e il benessere a tutte le età. Il polline deumidificato a freddo contiene:

  • tutte le vitamine del gruppo B: B1, B2, B3, B5, B6, B8, B9, B12.
  • Nel polline appena raccolto dalle api si trova anche Betacarotene (Provitamina A) Ha importanti proprietà antiossidanti e viene convertita in retinolo (indispensabile per la vista).
  • Vitamina C, E ed F.

Integratori vitaminici naturali: il polline 'api deumidificatoVitamina B1 (tiamina) – interviene nel metabolismo energetico di carboidrati e aminoacidi ed è essenziale per il corretto funzionamento del sistema nervoso, del cuore e dei muscoli. La vitamina B1 è infatti un coenzima che partecipa a reazioni energetiche come la produzione di ATP (“mattone” di pura energia all’interno del corpo umano).

Vitamina B2 (riboflavina) – mantiene in buona salute le mucose respiratorie e digestive. La vitamina B2 aiuta l’assorbimento del ferro e della vitamina B6. È utilizzata dall’organismo per la formazione di globuli rossi nel sangue, la produzione di anticorpi.

Vitamina B3 (niacina – vitamina PP) – è essenziale per il regolare funzionamento del sistema nervoso. La Niacina è necessaria per la respirazione cellulare.

Vitamina B5 (acido pantotenico) – promuove la crescita e lo sviluppo. Entra nei meccanismi di produzione dei grassi, dei corticosteroidi e degli ormoni sessuali (estrogeni, progesterone e testosterone). La vitamina B5 è essenziale per l’assorbimento di altre vitamine.

Vitamina B6 (piridossina) – essenziale per l’integrità del sistema nervoso, è indispensabile per la sintesi della serotonina, che migliora il tono dell’umore. È utile in alcune forme di anemia. Inoltre sono stati dimostrati i suoi effetti positivi sulla sindrome premestruale.

Vitamina B8 oppure H (biotina) – contribuisce alla formazione degli acidi grassi e facilita il metabolismo degli aminoacidi e dei carboidrati. È utile per un regolare funzionamento del midollo osseo e per la salute della pelle e dei capelli.

Le vitamine per il sistema nervoso, crescita e immunità

Vitamina B9 (acido folico) – è essenziale alla sintesi del DNA e delle proteine. Necessario alla formazione dei globuli rossi, è fondamentale nella prevenzione delle malformazioni neonatali quali la spina bifida, ed è utile anche al buon funzionamento del sistema nervoso e degli organi sessuali. E’ particolarmente importante durante i periodi di forte crescita (nell’infanzia e nell’adolescenza) e in gravidanza.

Vitamina B12 (cianocobalamina) – agisce sulla sintesi del DNA contribuendo al regolare funzionamento del metabolismo. La vitamina B12 ha effetti positivi sulla salute del cervello e del sistema nervoso promuovendo la crescita e lo sviluppo delle cellule ed è necessaria per la formazione dei globuli rossi.

Il polline deumidificato a freddo apporta queste vitamine in forma altamente assimilabile per l’organismo e per questo rappresenta un’alternativa naturale 100% rispetto ai soliti integratori vitaminici di sintesi oppure a base vegetale.

Integratori vitaminici naturali - polline api bio Sardegna

Polline biologico deumidificato a freddo – raccolto nel Parco del Monte Arci, Sardegna

Scegliere il polline di api come integratore. Essendo un prodotto fresco, il polline di api è altamente sottoposto a degradazione e muffe. Quindi già dalla raccolta gli apicoltori devono seguire attentamente e scrupolosamente le fasi di produzione e conservazione. Anche il modo di conservazione influisce sui valori nutrizionali del prodotto come integratore alimentare che arriva al consumatore finale.

2. Migliore integratore vitamine e sali minerali naturali: Succo d’erba d’orzo

Negli anni ’60 dr. Yoshihide Hagiwara e il suo team scoprirono che tra 150 erbe di cereali studiate, l’erba di orzo era la più ricca di micronutrienti.

Nel succo d’erba d’orzo ottenuto dalla spremitura di germogli di erba d’orzo i ricercatori hanno evidenziato ben 12 vitamine:

  • Gruppo B: B1, B2, B3, B5 (acido pantotenico), B6, B9 (acido folico), B12, B8 (biotina)
  • Vitamine antiossidanti: C, E e Vitamina A (sotto forma di beta-carotene).
  • Vitamina K e colina (coenzima)

Da notare che la vitamina B12  viene prodotta nelle foglie verdi di erba d’orzo SOLO se il suolo viene trattato con metodi biologici. In questo caso alcuni batteri presenti nel suolo la rendono disponibile alle radici della pianta.

Quando ottenuta da erba di orzo biologico coltivata su terreni fertili, il succo d’erba di orzo fornisce fino a 50 minerali organici inclusi calcio, magnesio, potassio, sodio, ferro e molti minerali in traccia. E’ di natura alcalina e quando è sciolto in acqua o succo diventa una bevanda elettrolitica ricca in minerali.

A differenza dell’erba d’orzo triturata in polvere, il succo d’orzo biologico lavorato a freddo ha una disponibilità di vitamine e minerali nettamente superiore. Inoltre non crea problemi con la parte cellulosa del cereale che può risultare indigesta a molte persone.

Succo d'erba d'orzo biologico italiano

Succo d’erba d’orzo biologico italiano (lavorato a freddo)

3. Vitamine e minerali dall’Aloe Vera “fresca”

Nel succo di Aloe vera fresco ottenuto dal filetto interno i ricercatori hanno evidenziato 8 preziose vitamine: B1, B2, B3, B6, B12, C, E e ProVitamina A (beracarotene).

Anche se la quantità di vitamine presenti nell’Aloe Vera fresca è esigua rispetto a molti integratori sintetici, è da osservare che hanno un’altissima bio-disponibilità perchè sono in forma liquida.

Soprattutto nella spremuta fresca l’assorbimento delle vitamine avviene in presenza di altre sostanze attive funzionali tra cui enzimi digestivi e 13 minerali creando un effetto sinergico.

Purtroppo nella maggior parte dei prodotti commerciali di Aloe Vera, la lavorazione industriale chimica (filtraggio per eliminare l’aloina) possono deteriorare il suo contenuto di vitamine. Mentre la pastorizzazione, attraverso il trattamento termico, le distrugge quasi completamente.

Per beneficiare di tutte le sue proprietà preferire la spremuta di aloe vera fresca.

Migliore Succo di Aloe Vera in commercio

 

 


Quanto ti è stato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (21 voti, media: 4,52 su 5)
Loading...

COMMENTS

WORDPRESS: 2
  • comment-avatar
    ruffini carlo 3 anni

    meglio il miele di melata biologico oppure il polline d’api biologico da assumere come integratore per una buona salute dell’organismo?

    • comment-avatar

      Hanno composizioni e proprietà differenti, sono alimenti nutraceutici complementari e quindi si possono abbinare tranquillamente. Come integratore di vitamine e aminoacidi sicuramente il polline bio è migliore. Invece la melata è un ottimo integratore di sali minerali ed anche la miglior fonte di carboidrati, da preferire a tutti gli altri tipi di zuccheri. Per esempio prima e durante un’attività fisica è meglio consumare la melata, mentre dopo il polline.

  • DISQUS: 0