Aloe vera da bere: 7 benefici della spremuta fresca d’aloe

L’Aloe Vera è una delle piante conosciuta dai tempi remoti per le sue proprietà curative. Oggi sempre più ricerche scientifiche vengono a confermare le sue incredibili delle proprietà della spremuta fresca d’aloe vera. Guida completa al utilizzo sicuro.

Aloe vera da bere benefici - aloe vera contraindicazioni

L’Aloe Vera è una delle piante conosciuta dai tempi remoti per le sue proprietà curative. Il suo utilizzo come medicinale era ampiamente diffuso presso molte civiltà antiche, in Egitto, Persia, Grecia e India. Veniva impiegata sopratutto per cicatrizzare e lenire le ustioni e ferite della pelle, ma anche per eczemi, pelle secca, pruriti.

Il suo utilizzo è diventato così popolare però, solo recentemente. Dagli anni ’80, con l’arrivo dell’era degli integratori naturali, sempre più articoli raccontano delle innumerevoli proprietà dell’aloe da bere.

Oggi questa pianta è oggetto di ampie ricerche da parte di scienziati occidentali e probabilmente molti benefici dall’utilizzo dell’aloe vera saranno confermati da studi clinici futuri.

Proprietà Aloe vera da bere: da 200 componenti

Tra tutte le specie,  Aloe Vera (Barbadensis Miller) è la più conosciuta come rimedio naturale per le sue importanti proprietà terapeutiche e curative.

Negli ultimi 30 anni i ricercatori hanno individuato nella mucillagine di Aloe fresca (il gel interno della pianta) oltre 200 componenti bioattivi.

Esistono circa 178 studi scientifici su Aloe Vera che hanno utilizzato solo forme di materiale botanico grezzo di Aloe Vera, l’unico utilizzato per decenni, fatto notato anche dall’agenzia americana FDA nel suo ultimo report in marzo 2016.

 

1. Aloe vera da bere potente antinfiammatorio

Alcuni studi indicano Aloe vera fresca come un potente antinfiammatorio, utile come integratore di supporto anche nel caso di vari tipi di disfunzioni e patologie

2. Aloe vera fresca benefici per la colite ulcerosa

L’attività della spremuta di Aloe vera è stata monitorata in un studio clinico nei casi di pazienti con colite ulcerosa in fase attiva di entità lieve o moderata. Per 4 settimane 3o pazienti hanno preso oralmente 100ml di spremuta di Aloe vera dal gel e 14 pazienti 100ml placebo – 2 volte al giorno.

La guarigione clinica è avenuta in 9 (30%) dei casi nel gruppo aloe rispetto 1 (7%) nel gruppo placebo, mentre miglioramenti sono notati per 11 persone (37%) rispetto  1 (7%) nel gruppo di controllo.

Anche se in questo studio il campione è stato ridotto, il numero di pazienti che hanno risposto bene al tratamento con Aloe vera è più grande di quelli del gruppo placebo. 

3. Benefici dell’Aloe vera fresca per il colon irritabile

Studi in vitro on sulla mucosa del colon umano hano dimostrato che la mucillagine fresca di aloe vera può inibire la secrezione delle  prostaglandine E2 e IL-8, indicando il suo ruolo nella risposta antimicrobica e antinfiammatorie. Questo da molte speranze perchè potrebbe avere un effetto terapeutico nelle malattie del colon irritabile.

4. Aloe vera proprietà gastroprotettive

La riccheza di Polissacaridi nel gel di Aloe Vera, tra cui il più importante l‘Acemannano, hanno un’azione gastroprotettiva cicatrizzante sui tessuti.

Acido salicilico è un componente naturale trovato nel gel di Aloe vera simile all’aspirina con azione antinfiammatoria e antibatterica.

Recentemente alcune ricerche mediche hanno dimostrato che il Succo di Aloe fresco dal gel può essere efficace come alimento di supporto nel trattare alcune affezioni legate al sistema digestivo e reflusso gastroesofageo (GERD), ma anche prediabete (sindrome metabolica).

5. Aloe vera da bere antistaminico

Nel gel di aloe fresco sono state individuato il Magnesio lattato, capace di inibire l’enzima coinvolto nella produzione di Istamina, una delle cause principali nel processo infiammatorio.

Aloe vera fresca antistaminico. In presenza di Magnesio lattato, l’enzima bradichinasi inibisce la formazione di Chinine pro-infiammatorie ed è in grado di modulare la risposta immunitaria.

6. Aloe vera fresca per il sistema immunitario

L’Acemannano svolge un’azione prebiotica a sostegno della flora intestinale sana, aspetto molto importante rilevato nei molti studi recenti anche sulle persone predisposte alle allergie. Aloe vera da bere fresca è quindi un valido aleato per il sistema immunitario. Gli specialisti dell’AIARC affermano:

“Di fronte ai numerosi composti attivi presenti nell’Aloe, l’attenzione degli esperti si concentra soprattutto su alcune molecole capaci di influenzare il sistema immunitario come per esempio l’acemannano, che in modelli sperimentali è in grado di stimolare la produzione di molecole chiamate citochine, o l’aloeride, un forte stimolante del sistema immunitario.”

7. Si può curare il cancro con l’Aloe?

Antrachinoni, presenti nella buccia della foglia di Aloe sono studiati per le loro proprietà lassative.

In presenza di Acemannano, piccole quantità di antrachinoni hanno un azione antiossidante e sembra che tonifichino i tessuti.

Alcuni studi in vitro hanno dimostrato in particolare che l’emodina (aloe-emodina) è efficace contro le cellule di tumore di testa-collo e di tumore del fegato. Però sono necesari studi più approfonditi anche “in vivo”, sull’uomo. L’AIARC  (L’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) specifica:

 “Ad oggi non esistono studi scientifici che dimostrano un ruolo certo dell’Aloe Vera nella prevenzione o nella cura del cancro anche se alcuni dei composti contenuti nella pianta sono attualmente in fase di studio.”

E’ comunque molto probabile che i benefici siano dovuti all’azione sinergica di tutti i componenti dell’Aloe. Per questo è fondamentale che il succo sia fresco e più puro possibile.

Una volta che il gel di Aloe Vera viene estratto dalla foglia, questo risulta essere poco stabile e subisce in breve tempo l’ossidazione dei suoi nutrienti. Infatti in passato l’unica modalità per utilizzare l’aloe era tagliare la foglia, rimuovere manualmente la buccia e spremerla per ottenere il succo ricco di polpa e berlo subito. Esattamente come faresti con un’arancia appena raccolta.

Purtroppo durante i processi industriali di lavorazione della pianta, l’Aloe viene privata di alcune sostanze funzionali. Quando gli enzimi, le vitamine, oppure componenti polisaccaridici come l’Acemannano risultano deteriorati, il prodotto diminuisce drasticamente la sua azione fitoterapica.

Aloe Vera da bere controindicazioni

In alcune situazioni i prodotti a base di Aloe Vera possono avere effetti collaterali, dovuti principalmente alla presenza di Aloina.

Ultimamente ci sono state segnalazioni che anche alcune tecniche produttive, conservanti e contenitori del succo possono generare un certo livello di tossicità nei prodotti.

Integratori di aloe vera

Dagli anni ’80, con l’avvio dell’era degli integratori naturali, l’aloe è diventata disponibile per tutti, anche a chi non poteva coltivarla in giardino. Per bloccare l’ossidazione dell’Aloe fresca, sono stati inventati vari metodi che fanno parte del processo di stabilizzazione dell’Aloe Vera. 

Dalla fase di raccolta fino all’arrivo nei vari negozi, l’aloe vera da bere industriale percorre migliaia di km, impiegando parecchi mesi nella filiera produttiva e commerciale. Quindi tutte queste tecniche sono state sviluppate dalle grandi industrie per ottenere prodotti con tempi di conservazione molto lunghi, però nello stesso tempo, buona parte dei nutrienti dell’Aloe sono deteriorati oppure completamente perduti.

Aloe fresca oppure da concentrati in polvere?

Aloe vera quale comprare?

I prodotti più economici sono in realtà per lo più acqua e non contengono i principi nutritivi, perchè distrutti durante la lavorazione industriale dell’aloe.

La maggior parte dei prodotti di aloe da bere (e tutta la cosmesi) sono ottenuti da concentrati in polvere. La polpa viene essiccata per disidratazione (a caldo) o freddo. Nel processo di liofilizzazione la polpa viene essiccata con tecniche sotto 30°C ad alta pressione.

Inoltre il succo viene ricostituito con fino il 90% di acqua di rubinetto. Purtroppo, nel succo da concentrato l’aloe viene privata dalla parte più importante: la sua acqua biologica che contiene tutti i componenti bioattivi in una composizione molto bilanciata.

Ad oggi non esistono studi documentati sui benefici dell’aloe liofilizzata.

Succo di Aloe vera ottenuto solo dal gel (filetto interno)

Un’aloe più qualitativa è quella ricavata SOLO dal filetto interno della foglia. Nella letteratura di specialità viene denominato aloe vera gel. Da non confondere con il “gel aloe vera da bere“.

Il processo di rimozione della parte esterna della foglia può essere fatto meccanicamente oppure a mano (artigianale).

Aloe da bere fresca non pastorizzata: contenitori vetro UV

Aloe vera dal gel fresco – lavorazione artigianale

9. Migliore aloe vera da bere

Cerchi la migliore Aloe Vera da bere in commercio? Esistono piccole aziende che coltivano loro stesse l’Aloe vera e la lavorano in maniera artigianale, così come faresti tu con le piante del tuo giardino…

The Honeyland ha selezionato una piccola realtà che produce l’aloe vera biologica in un antico sito protetto in Andalusia (Spagna).

Migliore marca di Aloe Vera in commercio

 

 


Quanto ti è stato utile questo articolo?

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (30 voti, media: 4,67 su 5)
Loading...

COMMENTS

WORDPRESS: 3
  • comment-avatar
    federica 9 mesi

    Ottimo articolo! Le consiglio di leggere anche questo dove le spiga “l’aloe vera non serve solo per curare”

  • comment-avatar
    Giovanni Aventaggiato 9 mesi

    E’completa, dal punto di vista nutrizionale, un aloe filtrata o non filtrata?
    Grazie

    • comment-avatar

      Per avere un aloe vera completa dal punto di vista nutrizionale sarebbe da evitare l’aloe filtrata.
      Nell’articolo Migliore Aloe vera abbiamo parlato in dettaglio del filtraggio chimico dell’aloe.
      Spero che queste informazioni possano esserti utili,
      Manuela

  • DISQUS: 0